Regates Royales a Cannes: il Panerai Classic Yachts Challenge 2014 si prepara al gran finale

settembre 2014

Dopo un’entusiasmante stagione di eventi nei mari più belli del mondo, il Panerai Classic Yachts Challenge, circuito internazionale di regate per vele d’epoca e classiche promosso da Officine Panerai, volge al termine del suo decimo anno. Dal 21 al 28 settembre, in occasione della trentaseiesima edizione delle Régates Royales di Cannes, si terrà l’undicesima e ultima tappa del circuito dedicato alle barche che hanno fatto la storia dello yachting. Presso la città francese della Costa Azzurra, una flotta di ben ottanta imbarcazioni, costruite a partire dalla fine dell’Ottocento, animerà le banchine del Vieux Port per aggiudicarsi non solo gli orologi Panerai in palio per i vincitori dell’evento ma anche il Trofeo conclusivo dell’intera stagione cominciata ad aprile con la Antigua Classic Yacht Regatta.

In occasione delle Régates Royales, Cannes attende decine di migliaia di visitatori, che avranno la possibilità di ammirare alcuni tra gli scafi più belli disegnati dai migliori architetti navali della storia: dagli americani Olin Stephens e Nathanael G. Herreshoff agli scozzesi Fife di Fairlie, dagli inglesi Camper & Nicholson agli italiani Cesare Sangermani e Carlo Sciarrelli. Cinque le prove in mare previste, che si svolgeranno nel Golfo de la Napoule con vista sulle Iles des Lerins, da martedì 23 a sabato 27 settembre.

Gli scafi verranno suddivisi nelle categorie “Epoca” (42 iscritti), “Classici” (13 iscritti), “Spirit of Tradition” (12 iscritti), ai quali si aggiungeranno le imbarcazioni appartenenti alle Classi Metriche, i 6 Metri S.I. (Stazza Internazionale), gli 8 Metri S.I. e i 12 Metri S.I. Questi ultimi hanno scritto pagine gloriose della storia della Coppa America e tra gli iscritti a Cannes in questa classe ci sono Vanity V del 1936, Trivia del 1937 e Vim del 1939. Anche quest’anno non mancherà una flotta composta da circa 40 Dragoni, ex classe olimpica progettata nel 1929 dal norvegese Johan Anker. Il Dragone, lungo circa 9 metri, è uno dei monotipo da regata più diffuso al mondo e si calcola che fino ad oggi siano stati costruiti oltre 1500 esemplari.

Tra le Big Boat presenti a Cannes, spicca per le imponenti dimensioni la goletta di 60 metri Elena of London, uno “Spirit of Tradition” che, a cinque anni dal varo avvenuto in Spagna nel 2009, vanta già numerose partecipazioni ai raduni di vele d’epoca e diverse traversate atlantiche. La goletta di 33 metri Altair del 1931 e i cutter aurici Moonbeam IV del 1914 e Moonbeam of Fife del 1903 riproporranno in banchina la bellezza delle imbarcazioni progettate e costruite dal cantiere scozzese William Fife, dove nel 1936 nacque anche Eilean, il ketch di 22 metri impiegato oggi da Officine Panerai per la promozione del marchio.  

Nella categoria “Classici” si riproporranno le appassionanti sfide tra l’agguerrita Namib, con a bordo professionisti della vela come Mauro Pelaschier, Chin Blu III e Naif. Nello stesso raggruppamento anche il Moro di Venezia I del 1976, già vincitore nel 2013 del Trofeo Panerai, e Ojalà, un progetto di Sparkman & Stephens del 1973.

Shamrock V, lungo 37 metri, è invece l’unico dei J-Class superstiti realizzato con lo scafo in legno. La barca, scesa in mare nel 1930, era stata commissionata dal magnate inglese del tè Sir Thomas Lipton come suo quinto e ultimo sfidante di Coppa America, ma venne battuta dal defender americano Enterprise. Oggi, nonostante le modifiche apportate la costringano a regatare nella categoria degli “Spirit of Tradition”, Shamrock V continua a rappresentare, insieme a Endeavour e Velsheda, una delle epoche più affascinanti della storia della vela.

Come ogni anno, una serie di eventi in banchina coinvolgeranno gli equipaggi delle barche d’epoca: dall’arrampicata sull’albero al tiro alla fune, dal concorso di pittura ai concerti, dalle colazioni agli aperitivi offerti ogni giorno prima e dopo le regate presso il lounge Officine Panerai.

La Maison fiorentina di alta orologeria sportiva Officine Panerai si conferma leader mondiale nell’organizzazione di eventi legati alla cultura dello yachting classico, con ben undici appuntamenti in programma nel 2014. Un legame – quello tra Panerai e la vela d’epoca - che si esprime anche nella creazione di orologi con funzioni specifiche per le regate, come il Luminor 1950 Regatta 3 Days Chrono Flyback Titanio, il cronografo ideato da Officine Panerai per calcolare con una semplicità rivoluzionaria i tempi di partenza delle sfide in mare.  

  • Regates Royales a Cannes: il Panerai Classic Yachts Challenge 2014 si prepara al gran finale

Elenco ultime news